BKT produrrà in autonomia 130.000 t di carbon black entro il 2021 BKT produrrà in autonomia 130.000 t di carbon black entro il 2021
Incrementare la propria quota nel mercato globale degli pneumatici Off-Highway dall’attuale 6 al 10% entro il 2025: questo l’obiettivo dichiarato da BKT per il... BKT produrrà in autonomia 130.000 t di carbon black entro il 2021

Incrementare la propria quota nel mercato globale degli pneumatici Off-Highway dall’attuale 6 al 10% entro il 2025: questo l’obiettivo dichiarato da BKT per il suo sviluppo futuro. Un incremento importante che, per essere ottenuto, va sostenuto da investimenti e massimizzazione della produttività.

A conferma di ciò arriva la comunicazione ufficiale che la produzione nel nuovissimo impianto di carbon black, che rende BKT l’unica azienda indiana nel settore degli pneumatici a poter contare su un tale asset di proprietà, raggiungerà il 100% della propria capacità entro il 2020.

Alla fine del primo trimestre dell’esercizio 2019, l’impianto aveva una produttività di 60.000 tonnellate di carbon black aumentata a 80.000 tonnellate nel secondo trimestre, fino a raggiungere poi la produzione totale di 130.000 tonnellate entro il 2021.

L’integrazione verticale del carbon black a monte del processo di produzione degli pneumatici è un ulteriore passo avanti nell’evoluzione del sito di Bhuj, inaugurato nel 2015 e pensato per essere continuamente esteso per poter rispondere a una domanda sempre crescente di pneumatici.
BKT produrrà in autonomia 130.000 t di carbon black entro il 2021 pneumatico pneumatici carbon black BKT

“La decisione di produrre in autonomia questo componente rientra nella nostra strategia. Il nuovo impianto ci consente autonomia produttiva, ma soprattutto, ci consente di garantire ancor meglio la qualità delle materie prime grazie a dei controlli a monte ancora più accurati dell’intero processo” ha dichiarato Rajiv Poddar, Joint Managing Director di BKT.

Ricordiamo che Bhuj rappresenta di fatto un grande vantaggio strategico per BKT, grazie ai suoi macchinari all’avanguardia, alla sua estensione di oltre 160 ettari e grazie alla vicinanza del porto commerciale di Mundra, già importante hub logistico per l’export di BKT.

Lo stabilimento di Bhuj include anche un avanzato Centro di Ricerca e Sviluppo, dove si progettano e sviluppano le soluzioni che diventeranno poi “lo pneumatico del futuro”.

© Macchine Cantieri – Riproduzione riservata – Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a:mc@macchinecantieri.com

BKT produrrà in autonomia 130.000 t di carbon black entro il 2021 pneumatico pneumatici carbon black BKT

Questo sito utilizza cookie tecnici. Possono essere inviati cookie da terze parti destinati al solo scopo statistico la cui raccolta di dati è riferita esclusivamente all'uso di questo sito. Continuando la navigazione accetti tacitamente l'uso dei cookie indicati. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi